Indipendente - Grafica stile locale alla moda

La campagna elettorale irlandese on the road: pochi slogan molto social

Domani è il grande giorno qui in Irlanda, si va a votare: General Elections.

Ho avuto poco tempo per osservare la campagna elettorale in TV, più che altro perché non guardo la TV, mi informo via internet neanche a dirlo. Mi sono però divertita ad osservare la campagna elettorale attraverso le affissioni, anche perchè è tutto molto diverso dall’Italia.

Ecco cosa ho notato:

  1. assenza di pannelli dedicati alle affissioni elettorali, tutto viene appeso ai pali della luce
  2. ogni candidato segue il layout del proprio partito, nessuno personalizza, nemmeno con slogan
  3. assenza di slogan: solo pannelli con nome e cognome e simbolo del partito
  4. il simbolo del partito non è predominante, predominano i colori, caratteristica molto più visibile per chi guida, anche perchè i pannelli sono piccoli dovendo stare appesi ad un palo
  5. i nomi dei partiti sono per buona parte in Lingua Gaelica
  6. il partito in carica, Fianna Fáil, colore caratteristico verde, è quasi assente. E’ dato per perdente, e i pochi che ci sono hanno il logo del partito davvero in piccolo
  7. solo i partiti minori o gli indipendenti oltre al nome e colore aggiungono i dettagli dei contatti, soprattutto Facebook e Twitter
  8. al posto degli slogan gli account personali, compresa l’email. Twitter e Facebook prima di email e sito web
  9. il partito dato per vincente, Fine Gael, predomina con i suoi pannelli gialli, volti per scontornati con Photoshop e sfondi neutri, cielo e nuvole
  10. il layout è pressoché uguale per tutti quanti: mezzo busto su sfondo neutro, nome e cognome, cornice del colore del partito, simbolo del partito in basso a destra

Ci sarebbero altre mille osservazioni da fare, ma il tempo è tiranno e domani è quasi arrivato :-)

Categories: Qui Dublin, a voi studio

wpid-photo.jpeg

Dress code

image

Vestiti lunghi e pochette

A un ricevimento ore 19 ci si presenta così in Irlanda: Black tie per lui, abito da sera per lei.
Uno stile davvero barocco i gusti di un’italiana.
E ovviamente si arriva in taxi perché l’usanza vuole anche che non si beva moderatamente.

Categories: Qui Dublin, a voi studio

www.thecakecafe.ie

Cake Café: a little shop of special treatments

Ho conosciuto Aoife per caso durante un party di Natale qui a Dublino, un mese esatto dal mio arrivo in Irlanda. Era sola. Irlandese di origine, era appena arrivata a vivere in città dopo aver vissuto per anni a New York, e prima ancora in Germania. Poi non ci siamo più riviste, se non qualche giorno dopo la nascita della sua bambina, per strada mentre stavo rientrando a casa.

Una naif, mai banale, una di quelle che ti fa piacere incontrare quando sei un po’ giù di tono. Ci si vede sempre per caso e tutte le volte ci si da appuntamento per un coffee girls only. Grazie ad Aoife sto scoprendo posti incantevoli, in una Dublino diversa dai luoghi più conosciuti.

Ed è così che ieri mi ha portato in questo piccolo e incantevole café. Ci siamo arrivate passando al’interno di un negozio che vende carta e materiale per confezionare inviti. Un posto dove davvero si sente l’odore della carta. Si esce dalla porta sul retro ed eccoci arrivate al Cake Café: torte fatte in casa e atmosfera di altri tempi.

Favolose le torte! Una coccola così il lunedì mattina non fa altro che metterti di buon umore.

Questa una recensioen presa dal loro sito

“If Marie Antoinette had been allowed a fresh start under a Revolutionary Fas scheme, she would have set up a place like the Cake Cafe with its flower print tablecloths and dainty higgledy-piggledy crockery.”

Ross Golden Bannon, Sunday Business Post, December 10 2006.

Uscite poi dal giardino siamo passata davanti ad un negozio tra il vintage e l’alternativo: tutte cose trovate in mercatini o fatte a mano da una ragazza.

Categories: Qui Dublin, a voi studio

Brunch @ Harry's Cafe Bar in Dun Laoghaire

Dún Laoghaire val bene una camminata

Una tipica domenica mattina.

Si esce per le 10, tutti in auto e si raggiunge il molo di Dún Laoghaire, passeggiata lungo il molo di destra fino in fondo, lungo 1300 metri, andata e ritorno fan quasi 3 chilometri.

Poi si entra nel paese ed ecco la tappa fondamentale: brunch all’Harry’s Cafe!

Poi si rientra e si incrociano migliaia di tifosi a piedi diretti allo stadio del rugby, o meglio li si vede che fan tappa al pub!

C’era Irlanda contro Francia per il 6 Nazioni di rugby.

Categories: Qui Dublin, a voi studio

BBC Homepage

Se non ora quando: la manifestazione vista dalla stampa irlandese

Oggi a Dublino l’evento principale è stata - nonostante l’Irlanda abbia perso – la partita di rugby  Irlanda vs Francia valida per il Six Nations championship e la campagna elettorale per le imminenti elezioni.

Nonostante questo notavo come la notizia della manifestazione di oggi in Italia – se non ora quando – abbia preso spazio fra le notizie principali: ce chi l’ha messa in homepage come notizia più importante, come thejournal.ie, chi invece solo come trafiletto nelle notizie estere come Irish Time,  o uno strillo in home page come Independent e RTE News.

Curiosa sono andata a vedere cosa diceva la BBC: prima notizia nelle news in Homepage!

I link alle testate portano agli articoli completi, mentre di seguito ci sono gli screenshot delle Homepage.

Categories: Curiosità, Qui Dublin, a voi studio

bookcrossing 5

Lo swap condominiale

Ieri ho ritrovato queste foto sul telefono: le ho scattate ad Agosto, quando frequentavo la casa di Caitríona*.

Ogni volta che passavo trovavo oggetti diversi sulla finestra del pianerottolo. Solo quando ho visto i libri ho capito che si trattava di uno swap condominiale. L’ho trovata un’iniziativa molto carina e soprattutto pratica.

* Pronuncia kah-TREE-na, versione Irish di Katherine

Categories: Qui Dublin, a voi studio