Diario,  Viaggi

La donzelletta vien dalla campagna.

Ovvero cronache di un weekend milanese.

stranezze del sabato mattina 02
Durante questa trasferta milanese mi son sentita un po’ come un pesce fuor d’acqua.

Perchè?

  • mi riduco a prendere i treni 20 secondi prima che partano. E senza aver fatto il biglietto almeno il giorno prima. E’ sempre così se sei tu in ritardo loro sono sempre puntuali!
  • indosso sandali senza calze, mentre il 90% delle milanesi indossava stivali, e il 95% collant di nailon. L’unica a piedi nudi come me era un’olandese con le infradito. E c’è da pensarci.
  • giravo in maniche corte mentre le colleghe metropolitane erano già dotate di trench o giacca di lana.
  • ero accessoriata di un’unica borsa di tela, che fungeva anche da valigia. All’interno pigiama, intimo di ricambio, maglietta, necessaire per toilette, mini asciugamano, mescolati a portafogli, chiavette USB, fazzoletti e Moleskine.
  • con tacco 7 cm mi sono sparata tre ore di shopping , corse per scale mobili di metrò, stazione, incastro di tacco in sampietrini, e grate di tombini. Ma devo dire che in questo me la sono cavata egregiamente, e non ho nulla da invidiare alle ragazze donne metropolitane.
    A proposito: ho pensato ad una petizione da presentare alla Moratti, che lei è donna e potrebbe capire: nelle zone pedonali perché non abolire sampietrini, lastriconi con fughe enormi, grate, tombini rovina-tacchi?

Ps. In corso di porta ticinese mi aspettano un paio di scarpe verdi tacco 8 cm. Colpo di fulmine all’istante, viste in vetrina. Entro ma non erano esposte, parlare con una commessa avrei dovuto sgomitare ed eliminare un’orda di teenager. Per scoprire poi che accettavano solo contanti! Tanto ci ritorno presto, piccoline, non allarmatevi.

Comunque questo negozio è già entrato con 3 stelle nella mia lonely planet personale: Mauro Leone. Grazie infinite alla Raffa che mi ha fatto scoprire questo fantastico negozio.

Web strategist, occasional expat, tamer of paleontologists, astronauts and lego builders, you can find me near a vineyard - Cofounder at http://www.girlgeeklife.com

11 commenti

  • Onda

    “indosso sandali senza calze, mentre il 90% delle milanesi indossava stivali”
    … mi è successa la stessa cosa non molti giorni fa in quel di Bergamo… è che noi veniamo dal lago, dove fa più caldo… eh!

  • LaLui

    E’ appena uscito un film, La ragazza del lago, un film di Andrea Molaioli con Toni Servillo, devo vederlo assolutamente!!
    con

  • Sara - Piperita

    Quando ho letto la combinazione Corso di Porta Ticinese / scarpe verdi / orda di teenager ho pensato subito a Mauro Leone!!!
    E pur con le orde di teenager è unico! Le loro scarpe sono favolose!!!!

  • LaLui

    E’ da sabato pomeriggio che ci penso! Era da New York che non vedevo tanto splendore! Scarpe una più bella dell’altra!
    Fortunatamente sabato sera sono a Milano per uno spettacolo, e ho già in programma di arrivare prima e passare da Mauro 🙂 Che vorrei tanto conoscere personalmente 😀

  • LaLui

    Lobotomia, ma ti pare?
    Ok, potremo fare come le Newyorkesi, e cambiarci le scarpe una volta arrivate.
    Ma te lo immagini girare in vestito da sera e sneakers?
    Cmq la mia era una provocazione. E i sampietrini inoltre massacrano anche i raggi delle biciclette, e i freni! provato sulla mia pelle e sulla mia Bici, distrutta sui lastriconi milanesi 🙁

  • LaLui

    E già. Ho un’innata mania per le scarpe, che mi piangeva il cuore vederne un paio abbandonate in un giardino.
    Che crudeltà 🙂

  • Lobotomia

    @LaLui: ma i Sanpietrini sono artistici! E poi puoi anche evitare il vestito da sera! Una donna bella non resta comunque bella anche senza vestito da sera?

  • LaLui

    @Lobotomia non metto in dubbio che siano artistici, anzi. a me piacciono molto le strade lastricate di sampietrini.
    io intendevo le zone pedonali, dove le persone camminano, passeggiano.
    E poi, era una pura provocazione, qualcosa che pensi dopo aver rotto l’ennesimo tacco.
    E non rinuncio ai tacchi per i sampietrini, no no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.